Home Uncategorized Gli Stati Uniti aggiungono 559.000 posti di lavoro mentre le aziende faticano...

Gli Stati Uniti aggiungono 559.000 posti di lavoro mentre le aziende faticano ancora a ricoprire posizioni

0


WASHINGTON (AP) – I datori di lavoro statunitensi hanno aggiunto un modesto 559.000 posti di lavoro a maggio, un miglioramento rispetto al lento guadagno di aprile, ma ancora prova che molte aziende stanno lottando per trovare abbastanza lavoratori mentre l’economia si riprende rapidamente dalla recessione pandemica.

La crescita dell’occupazione del mese scorso è stata superiore al totale rivisto di aprile di 278.000, ha detto venerdì il Dipartimento del Lavoro, ma ben al di sotto del fabbisogno di manodopera dei datori di lavoro. Il tasso di disoccupazione è sceso al 5,8% dal 6,1%.

La velocità della ripresa dalla recessione ha colto alla sprovvista i datori di lavoro e ha dato il via a una corsa alle assunzioni. La riapertura dell’economia, alimentata da sostanziali aiuti federali e dall’aumento delle vaccinazioni, ha rilasciato una domanda repressa tra i consumatori di mangiare fuori, viaggiare, fare acquisti, partecipare a eventi pubblici e visitare amici e parenti.

Il risultato è stato una disconnessione tra le aziende e i disoccupati: mentre le aziende si stanno affrettando ad aggiungere immediatamente lavoratori, molti dei disoccupati stanno cercando posti di lavoro migliori di quelli che avevano prima della pandemia, mancano ancora servizi di assistenza all’infanzia a prezzi accessibili, si preoccupano di contrarre COVID-19 o hanno deciso di ritirarsi anticipatamente.

Questa discrepanza ha provocato il brusco rallentamento delle assunzioni ad aprile, quando i datori di lavoro hanno aggiunto molti meno posti di lavoro di quanto previsto dagli economisti e molti meno di quelli assunti a marzo. La discrepanza sembra allentarsi solo moderatamente per ora.

“C’è un divario tra l’economia e il mercato del lavoro”, ha affermato Nela Richardson, capo economista presso la società di elaborazione paghe ADP.

I guadagni di lavoro di May, ha detto, sono “più scarsi di quanto ci si aspetterebbe dato il forte stato di crescita economica”.

Tuttavia, molti economisti si aspettano che le assunzioni raggiungano la domanda nei prossimi mesi, soprattutto quando i programmi federali di aiuto alla disoccupazione finiscono e sempre più persone cercano lavoro. Nel frattempo, molte grandi catene, tra cui Amazon, Walmart, Costco e Chipotle, hanno aumentato lo stipendio iniziale per attirare meglio i candidati. Così hanno fatto altri datori di lavoro: i salari sono aumentati a maggio per il secondo mese consecutivo, un segno che le aziende cercano di attirare più lavoratori. E la settimana lavorativa media è rimasta elevata, il che suggerisce che le aziende stanno lavorando con il proprio personale attuale per orari più lunghi per cercare di soddisfare la crescente domanda dei clienti.

Eppure, anche così, il numero di persone che lavorano o cercano lavoro il mese scorso è leggermente diminuito a maggio dopo tre mesi di guadagni.

La maggior parte della crescita del lavoro del mese scorso è stata in hotel, ristoranti e bar, che hanno guadagnato 220.000 posizioni. I rivenditori hanno perso il lavoro per il secondo mese consecutivo. E nonostante un mercato immobiliare caldo, l’industria delle costruzioni ha perso 20.000 posti di lavoro, il secondo mese consecutivo di tagli, che probabilmente riflette la carenza di offerta e l’aumento dei costi dei materiali da costruzione.

L’economia si è espansa nell’ultimo trimestre a un robusto tasso annuo del 6,4% e gli economisti prevedono che la crescita nel trimestre in corso raggiungerà un ritmo frizzante del 9% o più. Tutta quella crescita, trainata da una maggiore spesa, ha sollevato timori di inflazione. Ma per ora, ha spinto principalmente la domanda di lavoro.

Gli annunci di lavoro a fine maggio erano quasi il 26% al di sopra dei livelli pre-pandemia, secondo il sito web per l’impiego Indeed. I dati del governo mostrano che i lavori pubblicati sono al livello più alto nei record risalenti al 2000.

E i consumatori stanno aprendo i loro portafogli. Ad aprile, hanno aumentato la loro spesa dopo un enorme guadagno a marzo alimentato dalla distribuzione di assegni di stimolo da $ 1.400. Con più americani che si sentono a proprio agio nel soggiornare in hotel e visitare luoghi di intrattenimento, la spesa per i servizi è aumentata.

In effetti, i settori dei servizi, tra cui banche, vendita al dettaglio e spedizioni, si sono espansi al ritmo più veloce mai registrato a maggio. L’evidenza suggerisce che i consumatori hanno iniziato a intraprendere un tanto atteso passaggio dagli acquisti di beni considerevoli che molti di loro avevano fatto mentre erano rannicchiati a casa alla spesa per servizi, dai tagli di capelli agli eventi sportivi ai viaggi di vacanza.

Il numero di persone in cerca di sussidi di disoccupazione è sceso per cinque settimane consecutive al livello più basso dall’inizio della pandemia, segno che i licenziamenti stanno diminuendo. Ci sono ancora 15 milioni di persone che ricevono aiuti disoccupati federali o statali, sebbene anche questo numero sia diminuito da circa 20 milioni a febbraio.

Sebbene l’economia abbia ancora 7,6 milioni di posti di lavoro in meno rispetto a prima dell’inizio della pandemia, le offerte di lavoro a fine maggio erano quasi il 26% al di sopra dei livelli pre-pandemia, secondo il sito web di lavoro Indeed. I dati del governo mostrano che i lavori pubblicati hanno raggiunto il livello più alto mai registrato dal 2000.

Molte aziende incolpano un sussidio federale di disoccupazione di $ 300 a settimana per scoraggiare alcuni disoccupati dal prendere lavoro. I governatori repubblicani in 25 stati hanno risposto tagliando prematuramente tale beneficio, a partire da questo mese, prima che i benefici finiscano a livello nazionale il 6 settembre.

Becky Frankiewicz, presidente della divisione nordamericana dell’azienda di personale temporaneo Manpower Group, ha affermato che molti dei clienti dell’azienda stanno aumentando stipendi e benefici per cercare di attirare più candidati. Alcune di queste aziende, in particolare nella produzione e nello stoccaggio, stanno provando anche altre tattiche, come pagare i propri dipendenti settimanalmente o addirittura giornalmente, anziché ogni due settimane. Manpower incoraggia inoltre i propri clienti a presentare offerte di lavoro lo stesso giorno del colloquio anziché aspettare.

Circa il 60% dei collocamenti temporanei di Manpower lascia il lavoro prima della fine di un incarico temporaneo, ha affermato Frankiewicz, principalmente perché stanno ricevendo offerte migliori.

“Le persone hanno opzioni”, ha detto. “Le aziende devono offrire velocità in contanti, velocità di assunzione e molta flessibilità nel modo in cui lavorano”.

Per ora, però, ci sono segnali che molti dei disoccupati rimangono cauti nel cercare lavoro.

Giovedì, Tony Sarsam, CEO di SpartanNash, un distributore e rivenditore di generi alimentari, ha dichiarato in una teleconferenza con gli investitori che la società ha preso parte il mese scorso a una fiera del lavoro con 60 aziende che avevano 500 posti di lavoro da riempire.

“Solo quattro candidati si sono presentati”, ha detto Sarsam.

___

La scrittrice di AP Retail Anne D’Innocenzio ha contribuito a questo rapporto da New York.

Articolo in primo piano: Cos’è una curva dei rendimenti invertita?

7 titoli sanitari che offrono innovazione nel 2021

Sapevamo tutti che i servizi sanitari tradizionali sono stati interrotti nel 2020. La relazione medico-paziente è diventata virtuale. Nei primi mesi della pandemia, molte persone che necessitavano di interventi chirurgici elettivi semplicemente non avevano questa opzione a loro disposizione. E anche le farmacie locali hanno assunto un nuovo ruolo di e-commerce poiché il ritiro a domicilio o la consegna a domicilio di farmaci su prescrizione è diventato la norma.

Non sorprende che i titoli sanitari siano stati colpiti l’anno scorso. Nel complesso, il settore è sceso dell’11%, molto al di sotto dell’indice S&P 500 che ha superato il 15%.

Il mercato, però, è sempre lungimirante con un occhio particolare all’innovazione. Il settore sanitario ha molte aziende che stanno sviluppando approcci innovativi in ​​aree come l’editing genetico. E altre aziende sono in fase avanzata di sperimentazione per farmaci in grado di fornire risultati rivoluzionari per le condizioni che continuano ad affliggere il nostro mondo.

Questo è il fulcro di questa presentazione. Abbiamo identificato 7 titoli sanitari che stanno fornendo idee innovative che aiuteranno a fornire risultati migliori per i pazienti. E in alcuni casi rivoluzionerà del tutto la medicina. Questi sono anche i titoli su cui gli analisti tengono d’occhio.

Visualizza i “7 titoli sanitari che offrono innovazione nel 2021”.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here