Home Criptovalute I progetti migrano verso un nuovo ecosistema

I progetti migrano verso un nuovo ecosistema

0


Hai mai provato bevande energetiche come “Burn”, “Red Bull” o “Monster”? Nonostante il fatto che non ti mettano le ali, aiutano ad aumentare la produttività quando necessario. Sfortunatamente, hanno anche effetti negativi come contribuire all’aumento di peso o aumentare i livelli di zucchero. Per questo motivo alcuni preferiscono il caffè, non a caso viene definito una droga. Ora, immagina qualcosa di simile alla caffeina o alla taurina ma per un progetto DeFi e che non avrebbe effetti collaterali. Sarebbe una bomba!

Bene, la buona notizia è che questo “booster” esiste già e il suo nome è Binance Smart Chain. Emerge spontaneamente la domanda, cosa rende diverso BSC? Per farla breve, fornisce un potente ecosistema per progetti di finanza decentralizzata, anche quelli che sono stati costruiti sulla blockchain di Ethereum. Scavando più a fondo, BSC vanta uno dei tempi di transazione blockchain più veloci e strutture di commissioni più basse. Nessuna sorpresa, un numero crescente di sviluppatori di app DeFi sceglie BSC.

Dobbiamo fare i complimenti al team per aver reso la Binance Smart Chain compatibile con la Ethereum Virtual Machine (EVM). Altrimenti, i progetti non sarebbero in grado di migrare le loro DApp Ethereum sulla Binance Smart Chain con una configurazione minima ed evitare le elevate commissioni di transazione di ETH. Si spera che l’aggiornamento a Ether 2.0 riduca i costi e riduca l’utilizzo di elettricità, ma fino ad allora BSC continuerà a essere la soluzione migliore.

Vale la pena ricordare che fino a poco tempo fa, i progetti DeFi non erano così popolari in Asia, ma con l’introduzione dell’ecosistema DeFi di Binance Smart Chain, tutto è cambiato. Grazie a commissioni più basse, Asian DeFi sta ora guadagnando fondi e progetti, dimostrando di avere un futuro molto promettente.

Ok, basta con le parole grosse! Bene, se la folla vuole battaglie, l’Imperatore darà loro battaglie. Sicuramente, la comunità cripto è stanca delle promesse, quindi diamo un’occhiata a progetti davvero grandi che sono stati recentemente trasferiti al protocollo BSC.

1. IDEX

Senza alcun dubbio, il primo progetto della nostra lista sarebbe IDEX, uno dei più antichi exchange decentralizzati nello spazio. Per anni, è stata una piattaforma popolare per i trader per acquistare progetti Ethereum di nuova quotazione utilizzando il portafoglio Metamask. I problemi sono arrivati ​​quando le famigerate tasse del gas hanno cominciato ad aumentare. A proposito, ora sta accadendo qualcosa di simile a Uniswap.

Tuttavia, IDEX non è soddisfatto del fatto che sta perdendo quote di mercato. Per questo motivo ha deciso di lanciare una soluzione multi-catena espandendo la propria infrastruttura a BSC. L’obiettivo finale è chiaramente quello di attrarre nuovi asset e ridurre i costi di liquidazione. Inoltre, in futuro, il team IDEX prevede di integrarsi con Polkadot e Algorand.

2. Rete da 1 pollice

Il secondo progetto sulla nostra lista sarebbe una rete da 1 pollice. In poche parole, è un aggregatore di scambi decentralizzati che consente agli utenti di accedere alla liquidità da vari scambi e ottimizza le strategie commerciali utilizzando la tecnologia dei contratti intelligenti. La piattaforma consente ai detentori di criptovalute di vendere, acquistare e scambiare i propri token su più piattaforme. Il motivo per passare al protocollo BSC è aumentare la scalabilità e ridurre le commissioni di transazione.

3. Nimbus DeFi

Il progetto finale sarebbe Nimbus, una piattaforma gestita da DAO che offre 16 strategie di guadagno basate su chiari processi di generazione di entrate: partecipazione all’IPO, prestito peer-to-peer, finanziamento di startup e altro ancora. Tutto questo basato su contratti intelligenti e potenziato da diversi livelli di gestione del rischio.

Secondo il loro blog inviare, “L’integrazione apre molte nuove opportunità per la comunità e consente un’interazione più economica e veloce con la piattaforma e i token Nimbus. Alla fine, aiuterà anche i token Nimbus a essere quotati su Binance e a migliorare la crescita della comunità Nimbus in Cina”. È fondamentale che la squadra abbia un obiettivo chiaro e un grande atteggiamento.

Vale la pena notare che la piattaforma Nimbus vanta già 50.000 utenti attivi. Espandendosi al protocollo BSC, gli utenti e i fornitori di liquidità di Nimbus potranno interagire con le funzionalità di Nimbus senza la necessità di affrontare tariffe esorbitanti per il gas. Inoltre, consentirà la crescita nel mercato cinese, che a sua volta dovrebbe fornire vantaggi a tutti i possessori di token Nimbus.

Ultimo ma non meno importante, il passaggio alla rete BSC implica anche il lancio dei token standard BEP-20, NBU e GNBU. Il loro lancio sulla rete Ethereum ha portato a una crescita dei prezzi di 3 volte in pochi giorni, quindi c’è sicuramente molto da aspettarsi anche da questo nuovo lancio! La data chiave in questo senso è il 9 giugno. Nimbus lancia il token BEP20 nel suo swap interno.

Per chi fosse interessato al progetto, tieni presente che la piattaforma Nimbus offre 16 strategie di guadagno per gli utenti potenziate da più livelli di gestione del rischio. Inoltre, è stata tra le prime DeFi a fornire accesso all’IPO nel settore delle criptovalute.

Image by Robbi Drake from Pixabay


www.newsbtc.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here