Home investorplace.com Grandi guadagni tecnologici oggi: cosa aspettarsi da AAPL, GOOGL e MSFT

Grandi guadagni tecnologici oggi: cosa aspettarsi da AAPL, GOOGL e MSFT

0


Tutti gli occhi sono puntati oggi sul settore tecnologico, in vista dei rapporti sugli utili di Big Tech di tre dei principali attori. Il Indice tecnologico Nasdaq 100 100 lunedì ha perso lo 0,26%.

Fonte: Shutterstock

I tre – Mela (NASDAQ:AAPL), Alfabeto (NASDAQ:GOOGL, NASDAQ:GOOG) e Microsoft (NASDAQ:MSFT) — rappresentano circa $ 6,5 trilioni di capitalizzazione di mercato combinata. Il trio tecnico ha condotto una grande settimana di risultati, con oltre un terzo dei Indice S&P 500 società in attesa di segnalare.

E mentre Wall Street aspetta, ecco uno sguardo a cosa aspettarsi quando si tratta di guadagni Big Tech:

Microsoft (MSFT)

È probabile che tutto riguardi il cloud quando la società di Redmond, Washington, riporterà i risultati del quarto trimestre. Ecco cosa si aspettano gli analisti dall’azienda, rispetto a come si è comportata nel quarto trimestre del 2020. I seguenti dati provengono da Bloomberg:

  • Fatturato: $ 44,25 miliardi previsti rispetto a $ 38 miliardi nel quarto trimestre del 2020
  • Utile per azione: $ 1,92 previsti rispetto a $ 1,46 nel trimestre comparabile
  • Produttività e processi aziendali: Previsione di $ 13,9 miliardi rispetto a $ 11,8 miliardi in precedenza
  • Cloud intelligente: $ 16,4 miliardi previsti rispetto a $ 13,4 miliardi nel quarto trimestre del 2020
  • Più personal computer: Previsione di $ 13,8 miliardi rispetto a $ 12,9 miliardi nel trimestre precedente

Investorplace collaboratore Mark Hake dice ai lettori per tenere d’occhio ciò che si aspetta sarà “un enorme flusso di cassa gratuito (FCF) e alti margini FCF”. Nel suo articolo del 16 luglio su Microsoft, ha scritto: “La maggior parte delle aziende è fortunata se può ottenere un margine FCF del 20%. Circa il 41% di ogni dollaro venduto da Microsoft finisce come puro profitto in contanti”.

Alfabeto (GOOGL)

Con i suoi guadagni del secondo trimestre, Alphabet, la società madre di Google, rifletterà probabilmente un rimbalzo della pubblicità digitale man mano che le economie mondiali si riprenderanno dalla pandemia. Il periodo dello scorso anno è stato un periodo che il management e gli investitori preferirebbero dimenticare e i numeri forti per il secondo trimestre del 2021 avrebbero aiutato.

Per l’attività pubblicitaria dell’azienda, Wall Street prevede un fatturato lordo di 44,9 miliardi di dollari, incluso il contributo di circa 6,3 miliardi di dollari di YouTube. La società ha un quasi monopolio nel mercato dei motori di ricerca e della pubblicità online.

Gli analisti prevedono guadagni del secondo trimestre di $ 19,35 per azione su un fatturato di $ 56,2 miliardi. Se l’azienda raggiunge quel numero, rifletterebbe una crescita degli utili del 91% e un aumento delle vendite di quasi il 50%. Per il periodo dell’anno fa, l’utile per azione è diminuito del 13%, mentre i ricavi sono diminuiti dell’1,7%.

Mela (AAPL)

La storia dei guadagni di Apple potrebbe anche riguardare il suo potente flusso di cassa gratuito, che il produttore di iPhone utilizza per riacquistare azioni, effettuare acquisizioni, ridurre il debito e semplicemente accumulare sul proprio conto bancario.

Per il terzo trimestre conclusosi a giugno, gli analisti prevedono che Apple guadagni 98 centesimi per azione su un fatturato di 77,1 miliardi di dollari. Questo è paragonabile al trimestre dell’anno fa, quando i guadagni arrivavano a 64 centesimi per azione su un fatturato di 58,31 miliardi di dollari.

I ricavi dei servizi potrebbero aumentare del 20% a 15,8 miliardi di dollari, secondo le previsioni di Wall Street, sulla base di una base installata di 1,65 miliardi di dispositivi.

“Apple è ben posizionata per continuare a beneficiare del ciclo di aggiornamento 5G, e prevediamo forti tendenze di crescita complessive man mano che gli smartphone 5G crescono e la sua base installata si espande con entrate da servizi a margini più elevati”, ha affermato l’analista di Canaccord Genuity T. Michael Walkley.

Alla data di pubblicazione, Robert Lakin non aveva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli citati in questo articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle di chi scrive, soggetto a InvestorPlace.com Linee guida per la pubblicazione.

Il collaboratore di InvestorPlace, Robert Lakin, è un veterano scrittore ed editore finanziario, compresi i precedenti periodi con Bloomberg News e come redattore di ricerche azionarie buyside.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here