Home USA investorplace.com Come il divario di ricchezza è diventato un abisso

Come il divario di ricchezza è diventato un abisso

0


Questa sera, il leggendario investitore Louis Navellier ed io ci sediamo insieme per Il Vertice del Superciclo Tecnologico.

Fonte: Shutterstock

(Se non ti sei ancora iscritto a quell’evento gratuito – STAGIONE, alle 19:00 Eastern – hai un’ultima possibilità per farlo, entro cliccando qui.)

Ma prima di arrivare al grande evento, voglio darvi un ultimo retroscena sul potente trend di investimento che abbiamo chiamato il “Tecnologia”.

Dal lato vincente di questa voragine troviamo fiorenti attività e professioni basate sulla tecnologia.

Dall’altra parte troviamo tutto il resto.

E la pandemia di Covid-19 ha creato un cuneo ancora più grande tra queste due parti per costringerle a separarsi più di quanto non siano mai state.

Ripensa all’inizio del 2020, quando il S&P 500 L’indice del software ha raggiunto un nuovo massimo storico, mentre l’occupazione negli Stati Uniti è crollata a partire dal un massimo storico a un minimo di 24 anni. Il grafico qui sotto racconta la storia…

E il vero quadro dell’occupazione era ancora più brutto di quello sopra. Come mostra il grafico sottostante, la percentuale della forza lavoro statunitense che è stata poi impiegata è scesa al livello più basso in almeno 70 anni.

Naturalmente, l’occupazione si è ripresa dalle profondità della pandemia… e continuerà a riprendersi man mano che i vaccini vengono sviluppati e distribuiti.

Ma in generale, il Covid-19 ci ha mostrato che circa 42 milioni di americani non possiedono una rete di sicurezza tecnocentrica. Non possono semplicemente convertire il loro lavoro di bartending, ad esempio, in modalità telelavoro e servire drink virtuali fino all’ora della chiusura informatica.

Una volta che l’epidemia di Covid-19 ha colpito, quasi ogni settore o professione che ha coinvolto l’interazione umana diretta si è trovata faccia a faccia con un ordine di chiusura… e zero entrate.

Nel frattempo, ogni individuo che potevo il passaggio a una sorta di stile di vita da casa lo ha fatto. Ovviamente, i tipi di attività e professioni che possono operare da un ufficio a casa tendono ad essere più basati sulla tecnologia rispetto a quelli che non possono farlo.

La nostra economia sarà sempre caratterizzata da una vasta gamma di imprese, alcune delle quali richiedono un’intensa interazione umana, altre non richiedono alcuna interazione.

Un ristorante sarà sempre un ristorante. Non potrà mai essere un videogioco. Un festival musicale sarà sempre un festival musicale, mai un’app per iPhone.

In altre parole, il fenomeno Technochasm non implica che nessuna professione o industria sia meglio di un altro.

Evidenzia semplicemente la vulnerabilità delle professioni e delle industrie non basate sulla tecnologia, rispetto alle loro controparti abilitate alla tecnologia.

E il motivo per cui così tanto del “denaro intelligente” investe in quei settori basati sulla tecnologia …

Il vantaggio tecnologico

Come gruppo, le professioni e le industrie a bassa tecnologia non sono così adattabili agli shock economici. Inoltre, non possono stabilire e rafforzare i loro vantaggi competitivi con la stessa rapidità o efficienza delle loro controparti high-tech.

Un’azienda a bassa tecnologia che opera nel mezzo di una rapida innovazione tecnologica è come un essere umano che nuota in mare aperto.

Non importa quanto bene quell’essere umano possa essere in grado di superare le onde giganti, una nave da crociera può farlo meglio… e più velocemente… e in modo più sicuro – servendo anche chardonnay e sushi.

Le “navi da crociera” di questa metafora sono le aziende che sviluppano nuove tecnologie o le integrano efficacemente nei loro processi esistenti.

Ma l’integrazione di nuove tecnologie è un lavoro duro, soprattutto se sei una società americana grassa e felice che ha goduto di decenni di successi. Spesso, gli amministratori di tali società non riconoscono i pericoli competitivi che devono affrontare… e, quindi, non riescono ad adattarsi abbastanza rapidamente per salvarsi.

Molte grandi storie di successo in seguito sono diventate famose storie di fallimento perché non sono riuscite a innovare. Quell’ignobile elenco di società includerebbe nomi come:

Blockbuster Video, il titano dei servizi di noleggio di film e videogiochi, è una delle storie americane più spettacolari e ironiche. Al suo apice nel 2004, Blockbuster impiegava 84.300 persone in tutto il mondo e gestiva più di 9.000 negozi.

Solo quattro anni prima di questo picco di prosperità, un’azienda emergente chiamata Netflix Inc. (NASDAQ:NFLX) si è offerto di vendersi a Blockbuster per $ 50 milioni. Ma l’allora CEO di Blockbuster John Antioco ha respinto Netflix come “un’attività di nicchia molto piccola” e ha rifiutato l’offerta.

Due decenni dopo, Blockbuster è un caso di studio della B-school estinto in arroganza aziendale e miopia manageriale. Netflix è un colosso da oltre 230 miliardi di dollari.

Dalla scomparsa di Blockbuster nel 2010, il panorama della vendita al dettaglio è diventato ancora più insidioso per i rivenditori fisici. Solo nel 2019, società immobiliare Gruppo CoStar stima che siano stati chiusi 10.000 negozi al dettaglio. Un record di 12.200 chiusi nel 2020, afferma CoStar.

E il conteggio delle chiusure di negozi continua a crescere di giorno in giorno. Investimento bancario UBS stima che i rivenditori chiuderanno altri 75.000 negozi fisici negli Stati Uniti entro il 2026.

Eppure, anche se migliaia di rivenditori statunitensi stanno spingendo verso l’alto le margherite, alcuni rivenditori esperti di tecnologia stanno crescendo come alberi di sequoia.

E i loro prezzi delle azioni stanno andando anche meglio di molti dei principali titoli tecnologici del mercato azionario.

Mattone e Byte al dettaglio

Ad esempio, anche se la pandemia di coronavirus ha causato una battuta d’arresto alle operazioni di vendita al dettaglio fisiche di Nike Inc. (NYSE:NKE), Lowe’s Cos Inc. (NYSE:BASSO) e Lululemon Athletica Inc. (NASDAQ:LULU), le azioni di tutti e tre i rivenditori sono ora scambiate ai massimi storici o quasi.

Questo perché ciascuna di queste aziende ha sviluppato solidi canali di vendita direct-to-consumer (DTC) che hanno generato forti vendite durante il peggio della crisi di Covid-19.

La divisione DTC di Nike, Nike Direct, ha prodotto un terzo delle vendite globali dell’azienda nel 2020. E Nike prevede di aumentare le vendite di DTC di almeno il 50% nei prossimi due anni. Il suo titolo è salito dell’88% negli ultimi due anni e ha raggiunto un nuovo massimo storico solo pochi giorni fa.

Lowe’s è un’altra storia di successo di DTC. Sebbene l’azienda fosse in ritardo rispetto allo sviluppo di un forte canale DTC, quel canale è ora fiorente e contribuisce a una percentuale in rapida crescita delle vendite complessive dell’azienda.

Le azioni di Lowe sono aumentate del 91% negli ultimi 24 mesi.

Lululemon potrebbe essere il manifesto del know-how DTC. È stato uno dei primi grandi rivenditori a enfatizzare le vendite online insieme a una rete di negozi fisici. L’azienda ha creato una vivace vendita DTC e sta raccogliendo i frutti di questa strategia lungimirante.

Le vendite di DTC rappresentano più di un quarto delle entrate dell’azienda e più di un terzo del suo reddito operativo. Il suo titolo è aumentato del 110% negli ultimi due anni e attualmente è scambiato vicino a un nuovo massimo storico.

Vedete, non importa quanto possa essere “vecchia scuola” un’industria, le aziende all’interno di quell’industria possono ancora mettersi dalla parte vincente del Technochasm, semplicemente applicando la tecnologia in modo intelligente. Il gigante delle miniere di rame Freeport-McMoRan Inc. (NYSE:FCX) è solo un esempio.

Nessun settore è più vecchio stile dell’estrazione del rame. Eppure, Freeport-McMoRan ha sviluppato un sofisticato processo di intelligenza artificiale (AI), o “apprendimento automatico”, nella sua miniera di rame di Bagdad in Arizona.

Questo modello di apprendimento automatico utilizza i dati dei sensori intorno alla miniera per “adattare” il metodo di lavorazione del minerale a ciascuno dei sette tipi distinti di minerale che provengono dalla miniera di Bagdad.

Questa innovazione è stata “un notevole successo”, afferma il CEO di Freeport Richard Adkerson. Quindi l’azienda sta ora pianificando di implementare questa nuova tecnologia in tutte le sue operazioni nelle Americhe.

In tal modo, Freeport prevede di aumentare la sua produzione annuale di rame del 5%. Quel numero potrebbe non sembrare significativo, ma in un settore in cui pochi centesimi per libbra nella variazione dei prezzi del rame possono significare la differenza tra profitti e perdite, il 5% è un numero elevato.

La nuova tecnologia AI di Freeport non è riuscita a proteggere le sue azioni dal crollo dei prezzi del rame innescato dal Covid. Ma questa nuova tecnologia aiuterà l’azienda a mantenere il suo vantaggio competitivo come uno dei produttori di rame più economici al mondo.

Il titolo è salito alle stelle di quasi il 160% negli ultimi 12 mesi.

Stiamo vedendo in prima persona quanto l’abilità tecnologica sia diventata essenziale per la maggior parte delle aziende. Il Technochasm sta guadagnando forza e, mentre si diffonde nell’economia globale, continuerà a premiare le aziende tecnologicamente più esperte.

E visiterà la distruzione su coloro che sono lenti ad adattarsi.

Ecco perché Louis ed io abbiamo messo insieme questa serata è gratis Tech Supercycle Summit Super (prenota qui il tuo posto)… per evidenziare un gruppo selezionato di piccole aziende tecnologiche in rapida crescita con un potenziale di crescita eccezionale.

Una delle cose più importanti che devi ricordare è che le interruzioni avvengono quasi sempre dall’esterno. Raramente sono le grandi aziende consolidate che sconvolgono interi settori e rendono le persone ricche, in un brevissimo lasso di tempo.

Ecco perché presentiamo piccole aziende dirompenti che operano in una varietà di settori.

Per unirsi a noi più tardi oggi per questo importante evento gratuito, alle 19:00 Eastern, salva un posto per te qui.

Saluti,

Eric Fry

PS ORA APERTO: registrati al Tech Supercycle Summit 2021

Più tardi oggi, Louis Navellier ed Eric Fry devono chiudere le registrazioni al loro primo 2021 Tech Supercycle Summit Super. STASERA, alle 19:00 ET, riveleranno come potresti guadagnare almeno $ 100.000 nei prossimi 12 mesi quando prenderà il via un nuovo superciclo.

Prenota il tuo posto cliccando qui.

NOTA: Alla data di pubblicazione, Eric Fry non deteneva né direttamente né indirettamente alcuna posizione nei titoli citati in questo articolo.

Eric Fry è un selezionatore di titoli pluripremiato con numerose chiamate “10-bagger” —nei mercati buoni E cattivi. Come? Trovando potenti megatrend globali… prima che decollino. In effetti, Eric ha raccomandato 41 diversi vincitori del mercato azionario oltre il 1.000% nella sua carriera. Inoltre, ha battuto 650 degli investitori più famosi del mondo (inclusi Bill Ackman e David Einhorn) in un concorso. E oggi sta rivelando il suo prossimo potenziale vincitore del 1.000% gratuitamente, proprio qui.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here