Home Uncategorized Il CFO di Etsy afferma che gli acquirenti pandemici sono ancora preziosi

Il CFO di Etsy afferma che gli acquirenti pandemici sono ancora preziosi

0


Nonostante le preoccupazioni che i consumatori che si sono riversati su Etsy al culmine della pandemia sarebbero scomparsi quando sarebbero diventate disponibili più opzioni di acquisto, i dirigenti del mercato online affermano di non aver visto nulla che suggerisca che stia accadendo.

Infatti, nel secondo quarto, Etsy ha aggiunto otto milioni di nuovi clienti ai suoi ranghi, quasi il doppio del numero di nuovi acquirenti che aggiungeva ogni trimestre prima della pandemia. Altri quattro milioni di acquirenti sono stati riattivati ​​dopo non aver effettuato acquisti su Etsy per oltre un anno.

“Anche di fronte a questa rinnovata abbondanza di scelta, ancora e ancora gli acquirenti hanno scelto di tornare su Etsy”, CEO Josh Silverman ha detto ad analisti e investitori in una teleconferenza, osservando che la base di clienti totale di Etsy è ora di circa 90 milioni.

Il direttore finanziario Rachel Glaser ha aggiunto che “tutti i segnali indicano” che i clienti che hanno trovato Etsy durante la pandemia “sono preziosi almeno quanto quelli che abbiamo acquisito prima della pandemia”.

Silverman ha aggiunto che vede ancora opportunità per una maggiore crescita dei consumatori, anche negli Stati Uniti “Ci sono molte persone che non hanno ancora sperimentato Etsy”, ha detto, così come i nuovi dati demografici, come gli uomini, che il mercato sta iniziando a appoggiarsi. La base di clienti principale di Etsy è attualmente la Generazione X e le donne del millennio.

Relazionato: Etsy afferma che l’e-commerce rallenterà anche se gli acquirenti nuovi e abituali aumenteranno

La crescita dei nuovi acquirenti è rallentata negli ultimi mesi, in particolare negli Stati Uniti, ma tale rallentamento è stato compensato da una crescita delle vendite per acquirente attivo. Gli acquirenti abituali, definiti come coloro che hanno acquistato in sei o più giorni e hanno speso almeno $ 200 nell’ultimo anno, sono cresciuti del 115% anno su anno, rendendo questo segmento di clienti in più rapida crescita su Etsy.

Le vendite lorde consolidate (GMS) di Etsy sono state di 3 miliardi di dollari nel secondo trimestre, con un aumento del 13% anno su anno; le vendite sul mercato di Etsy, a differenza di quelle effettuate tramite le filiali, sono state di 2,8 miliardi di dollari, con un aumento del 14%.

Somma delle acquisizioni

Sebbene le acquisizioni separate da parte di Etsy della piattaforma di rivendita Depop e del marketplace brasiliano dell’artigianato elo7 abbiano appena due mesi, l’azienda non sta perdendo tempo a integrarle. Ogni azienda continua ad avere il proprio CEO e le proprie operazioni, ma Glaser ha affermato che Etsy sta iniziando a cercare ottimizzazioni operative, come i dipartimenti legali e finanziari, nonché opzioni di pagamento per i clienti.

Leggi di più: Espansione di Etsy Eyes in America Latina con una seconda acquisizione questo mese

Silverman non ha escluso acquisizioni future, ma ha affermato che l’obiettivo primario di Etsy in questo momento è l’integrazione di elo7 e Depop nell’azienda. “È importante tenere a mente che ci vorranno più trimestri e anni per rendere operativi tutti i molti modi in cui crediamo possano aiutare Depop ed elo7 a crescere”, ha affermato.

Etsy sta inoltre continuando a lavorare con il mercato degli strumenti musicali Reverb, che la società ha acquisito nel 2019. Silverman ha affermato che il primo lavoro è stato quello di trovare modi per Reverb di migliorare i tassi di conversione e ottimizzare gli sforzi di marketing e “siamo molto soddisfatti dei progressi fino ad oggi. ” Ad esempio, Reverb ha recentemente lanciato consigli personalizzati, che secondo Silverman hanno aiutato sia gli acquirenti che le persone che stanno pensando di vendere la propria attrezzatura. L’azienda ha anche formato un team di prodotto internazionale per introdurre miglioramenti delle funzionalità specifiche a livello globale.

Leggi di più: Etsy conclude l’acquisto del marketplace di rivendita di moda Depop

“Siamo fiduciosi che il team di Reverb sia concentrato sulle aree giuste e siamo entusiasti delle loro opportunità future”, ha affermato il CEO.

Anche con l’attenzione sulle nuove filiali, Glaser ha notato che Reverb, Depop ed elo7 rappresentano meno del 15% del GMS totale di Etsy. “Sono ancora importanti, vediamo enormi opportunità per loro, ma sono impatti relativamente minori”, ha detto.

Guardando avanti

Nel terzo trimestre, Etsy prevede che il GMS consolidato, che ora includerà Depop ed elo7, sarà di circa 3 miliardi di dollari, con una crescita di circa il 12% rispetto allo scorso anno. Glaser ha notato, tuttavia, che probabilmente ad Etsy mancheranno gli acquisti di maschere per il viso dell’era della pandemia, che hanno rappresentato $ 264 milioni, o l’11%, del GMS di Etsy nel terzo trimestre del 2020.

Guardando al quarto trimestre, Glaser ha avvertito analisti e investitori che Etsy probabilmente avrà difficoltà rispetto alla stagione degli acquisti prolungata dello scorso anno, ai pagamenti di stimolo e alle interruzioni logistiche che hanno avuto un impatto su altri operatori di eCommerce.

“In precedenza abbiamo sottolineato che le nostre gare diventano più dure man mano che avanziamo [through] 2021, con il primo trimestre del 2022 potenzialmente il nostro concorso più difficile per il futuro”, ha affermato.

Silverman ha affermato che le proiezioni di Etsy per i prossimi trimestri presumono che l’economia sarà in gran parte riaperta e che le persone vivranno le loro vite più o meno nello stesso modo in cui erano prima del COVID-19. Per Etsy, questo significa una ripresa degli acquisti di matrimoni, che hanno visto una crescita del 100% anno su anno nel secondo trimestre, e degli arredi per la casa, che secondo Silverman “sta vedendo una crescita sostenuta”.

——————————

DATI PIMNTI: 100 DIRIGENTI SANITARI PARLANO DELL’UTILIZZO DELL’IA PER RIDURRE FRODI, SPRECHI E ABUSI

Di: Le aziende sanitarie stanno perdendo il 12% dei loro ricavi annuali a causa di frodi, sprechi e abusi (FWA), ma poche utilizzano l’intelligenza artificiale (AI) per affrontare questi problemi a causa dei problemi di costo. In AI In Focus: Targeting Fraud, Waste And Abuse In Healthcare, PYMNTS ha intervistato 100 dirigenti sanitari per scoprire come l’AI potrebbe effettivamente aiutare le aziende a sbloccare i risparmi frenando costose affermazioni false e falsi positivi.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here