Home Uncategorized Richieste di disoccupazione ben al di sopra dei livelli pre-pandemia

Richieste di disoccupazione ben al di sopra dei livelli pre-pandemia

0


Le nuove richieste di disoccupazione per la settimana terminata il 31 luglio sono scese di 14.000 a 385.000, leggermente superiori alle previsioni degli economisti di 383.000 e ancora ben al di sopra dei livelli pre-pandemia di 218.000. Nel complesso, i numeri sono significativamente in calo rispetto al massimo storico di 6,2 milioni dello scorso aprile.

Da maggio, le richieste di disoccupazione si sono spostate tra 368.000 e 424.000, un numero inferiore rispetto ai primi numeri della pandemia ma ancora superiore alla maggior parte dei punti nella storia. Inoltre, la carenza di manodopera sta paralizzando le industrie già azzoppate dalla pandemia: ristoranti, viaggi, vendita al dettaglio, intrattenimento.

Guarda anche: Nuova impennata delle richieste di disoccupazione in mezzo alla carenza di lavoratori

Il settimanale rapporto dal Bureau of Labor Statistics (BLS) giovedì (5 agosto) ha indicato che i benefici estesi erano ancora disponibili in Alaska, California, Connecticut, Distretto di Columbia, Illinois, Massachusetts, Nevada, New Jersey, New Mexico, New York, Rhode Isola e Texas.

Gli Stati che hanno abbandonato il beneficio aggiuntivo, tuttavia, non vedono il ritorno al lavoro che alcuni funzionari locali e statali si aspettavano. Secondo un rapporto della CNBC, 26 stati hanno abbandonato l’assistenza federale per la pandemia a giugno e luglio, sebbene il programma non si concluda fino al 6 settembre.

Guarda anche: Le aziende usano salari più alti, tasse scolastiche e TikTok per assumere lavoratori

Gli economisti hanno affermato che ci sono fattori più grandi in gioco – paure della variante Delta, responsabilità di cura dei bambini o degli anziani, pensionamenti anticipati – che hanno tutti un ruolo nel numero di persone che richiedono sussidi di disoccupazione nuovi o continuati.

La società di gestione degli stipendi e del tempo UKG ha indicato che la sua ricerca ha rilevato che negli stati che hanno abbandonato i benefici federali aggiuntivi, le persone sono tornate a lavorare a turni circa il 50 percento in meno rispetto agli stati che hanno mantenuto il vantaggio in vigore. La realtà è contraria a ciò che ci si aspettava che accadesse, secondo CNBC.

Il BLS pubblicherà un rapporto venerdì (5 agosto) che mostrerà i dati relativi al numero di nuove assunzioni, secondo il Wall Street Journal, che ha rilevato in un sondaggio di economisti che a luglio sono stati creati circa 845.000 nuovi posti di lavoro.

“La tecnologia IT, le reti di sicurezza informatica, tutti quei tipi di lavori di telelavoro continueranno a crescere mentre affrontiamo la mutevole struttura dell’economia”, ha detto al WSJ il professore di economia della New Mexico State University Benjamin Widner.

——————————

DATI PIMNTI: 100 DIRIGENTI SANITARI PARLANO DELL’UTILIZZO DELL’IA PER RIDURRE FRODI, SPRECHI E ABUSI

Di: Le aziende sanitarie stanno perdendo il 12% dei loro ricavi annuali a causa di frodi, sprechi e abusi (FWA), ma poche utilizzano l’intelligenza artificiale (AI) per affrontare questi problemi a causa dei problemi di costo. In AI In Focus: Targeting Fraud, Waste And Abuse In Healthcare, PYMNTS ha intervistato 100 dirigenti sanitari per scoprire come l’AI potrebbe effettivamente aiutare le aziende a sbloccare i risparmi frenando costose affermazioni false e falsi positivi.



Source link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here