Home Criptovalute Un utente ha pagato solo 0,78$ per una transazione di Bitcoin da...

Un utente ha pagato solo 0,78$ per una transazione di Bitcoin da 2 miliardi di dollari

0


io dati di Blockchain.com rivelano che lunedì sera è stata elaborata un’enorme transazione di Bitcoin (BTC) del valore di 2 miliardi di dollari. Nonostante il valore finanziario gigantesco, il proprietario del portafoglio ha pagato una commissione di 0,000001713 BTC, equivalente a soli 0,78$.

Pur non sapendo quale fosse lo scopo di questo trasferimento, o quale individuo o entità l’abbia eseguito, ha dimostrato l’enorme potenziale delle transazioni finanziarie utilizzando le criptovalute e la tecnologia.

Tuttavia, questo non è il primo caso di una transazione di tale entità elaborata con commissioni minime. Ad agosto 2020, una transazione di Bitcoin pari a 1 miliardo di dollari è stata registrata con una commissione nominale di soli 4$.

I flussi di trasferimento valori simili nei mercati fiat tradizionali sarebbero semplicemente futili. Ancorato a modelliacronistici, l’ecosistema finanziario rappresenta una chiara anomalia nell’esperienza dei moderni servizi istantanei e ampiamente inclusivi.

L’elaborazione di un trasferimento spesso fiat internazionale richiede da uno a quattro giorni lavorativi e comporta una commissione di transazione considerevole tra l’1% e il 3%. Per una transazione del valore di 2 miliardi di dollari, il costo associato sarebbe compreso tra 20 e 60 milioni di dollari.

Inoltre, a differenza di Bitcoin, banche e governi hanno un’influenza centrale sull’attività delle infrastrutture finanziarie, e pertanto minacciano la privacy, l’autonomia ei principi del mercato libero.

Stando a BitInfoChart, la commissione di transazione media sulla blockchain di Bitcoin corrisponde a 0,000058 BTC (2,67$). Questo livello è stato coerente nell’arco degli ultimi due mesi, ma in precedenza non è stato toccato dall’inizio del rally di mercato a ottobre 2020.

Per comprendere meglio il contesto, il costo di transazione medio per la seconda più grande criptovaluta in termini di market cap, Ether (ETH), rimane molto più elevato (maggiore del 770%) a 0,0061 ETH (20,44$).

Correlato: BTC vicino ai 46.000$ con le riserve sugli exchange inferiori ai livelli di novembre 2020

I dati tecnici di Cointelegraph Mercati Pro rivelano che martedì Bitcoin è tornato sopra i 46.000$ dopo aver segnato un minimo locale a 43.380$ su Bitstamp spinto da una forte volatilità.

Questo sentiment rialzista è in linea con dati aggiuntivi secondo cui questa settimana le riserve di Bitcoin sui principali exchange di criptovalute hanno registrato minimi intoccati da diversi anni. Come per le commissioni di transazione, questi livelli non si vedonovano dall’inizio del rally a ottobre 2020.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here